Loading...

Città di Verona

Patrimonio mondiale UNESCO

Dichiarazione di valore e motivazione

Il 30 novembre 2000 la XXIV  Assemblea Plenaria del World Heritage Committee (W.H.C.) iscrive Verona nella World Heritage List (W.H.L) con la denominazione City of Verona (Città di Verona) e la seguente motivazione:

 

“La storica città di Verona, fondata nel I secolo a.C., ha conosciuto periodi d’espansione nel XIII e XIV secolo sotto il dominio della famiglia degli Scaligeri e dal XV al XVII secolo sotto la Repubblica di Venezia. Costituisce, inoltre, un eccezionale esempio di piazzaforte.

Verona ha conservato un notevole numero di monumenti antichi, di epoca medioevale e del Rinascimento.

E’ una città di cultura e di arte”

Il 30 agosto 2017 la Commissione Nazionale italiana per l’UNESCO ha deciso di concedere il proprio patrocinio alla maratona di Verona, considerando che essa si corre nel centro storico della città, iscritta nella lista del Patrimonio Mondiale dell’Unesco.

Tenendo presente che anche le città di Ferrara, Siracusa, Roma, Venezia, Palermo, Aquileia, e Firenze sono nella lista del Patrimonio Mondiale e hanno le loro maratone, ci piacerebbe creare un network ideale di maratone UNESCO in Italia per valorizzare ulteriormente il nostro patrimonio dei centri storici, mettendo in risalto la loro fruibilità anche a livello sportivo.

Si tratta di un modo per sottolineare i legami tra sport, arte e cultura, tre elementi che contribuiscono ad una vita sana e di qualità che si riflette positivamente non solo a livello individuale ma anche sul piano sociale. Si tratta inoltre di un modo per diffondere un’idea di turismo sostenibile che si basa su ritmi di fruizione più in sintonia con il corpo e la mente.

La descrizione del percorso, tradizionale strumento di consultazione del partecipante all’evento ed anche dei suoi accompagnatori, non può in questa edizione non tener conto del prestigioso riconoscimento ricevuto.

I punti di contatto tra Verona Patrimonio Mondiale ed il percorso di Veronamarathon sono ascrivibili ad alcune direttrici:

  • Le mura fortificate con le monumentali porte che le costellano, di epoca romana, medievale e cinquecentesca;
  • L’Adige, secondo fiume italiano per lunghezza, elemento naturalistico di straordinaria bellezza e costeggiato da viali alberati;
  • I ponti, attraversati ben sette volte, risalenti a tutto l’arco temporale della storia della Città di Verona.

Non è qui il caso di citare gli innumerevoli edifici e monumenti, religiosi e laici, pubblici e privati, che fanno da muti spettatori allo sforzo dei podisti: la loro storia e quella dei tesori d’arte contenuti in molti di essi è oggetto di numerose pubblicazioni.

La guida essenziale, redatta dal Comune di Verona, è reperibile online sul sito ufficiale.

Percorso

Per vedere il percorso nel dettaglio clicca QUI